Top 10 🥇 I migliori Ricevitori Satellitari del 2020

Opzioni Considerate: 40
Paese: IT Flag Italia
Ultimo aggiornamento: novembre 2020
Criteri per la classificazione: Rapporto qualità-prezzo, Recensioni clienti, Popolarità, Affidabilità del brand

La rivoluzione tecnologica partita in maniera preponderante sin dalla fine degli anni ‘70 ha messo in chiaro una cosa: la televisione avrebbe assunto un ruolo fondamentale nella nostra vita di tutti i giorni, scandendone i ritmi e determinandone gli usi e le abitudini. Con la vera esplosione delle TV commerciali, il piccolo schermo è diventato una vera e propria necessità, un oggetto da avere a tutti i costi, anzi l’oggetto immancabile, quasi più degli altri complementi d’arredamento. Prima dell’avvento del suo più degno concorrente, internet, la televisione rappresentava la nostra porta verso il mondo e la nostra fedele compagna per le serate fatte di relax al termine di una lunga giornata di lavoro. I contenuti che sono via via andati ad aggiungersi ai palinsesto dei sempre più numerosi canali televisivi, non riguardavano più soltanto l’intrattenimento, ma hanno cominciato ad occupare qualsiasi ambito dello scibile, dall’informazione, alla cultura, dalla politica, all’economia, sino ai contenuti religiosi.

Le TV commerciali a metà anni ‘80 hanno introdotto un nuovo modo d’intendere il programma da inserire nel palinsesto e hanno determinato, grazie al loro appeal in quanto piattaforma ideale a livello pubblicitario, l’esplosione commerciale di quello che è diventato il primo esempio di mass media. I canali a disposizione sono andati a moltiplicarsi esponenzialmente anche a in ambito locale, e con l’approcciarsi alla fine del millennio, un altro fenomeno cominciava a farsi strada e ad aprire nuovi scenari; parliamo della TV satellitare. Ai canali disponibili a livello nazionale va ad aggiungersi un’offerta praticamente sterminata di contenuti provenienti da tutti i paesi del mondo. La TV analogica non bastava più e i tetti delle case hanno cominciato a riempirsi di parabole digitali. In paese con una cultura televisiva ancora indietro in termini di qualità dei programmi trasmessi, la TV satellitare ha permesso la diffusione di contenuti provenienti dalle avanguardie occidentali, facendoli diventare dei veri e propri fenomeni di culto il tutto il mondo.

Conclusioni

Pro

Contro

Reviewfinder è un sito supportato dalle visite. Quando acquisti attraverso i nostri link otteniamo una commissione di affiliazione senza alcun costo per te.
Tabella: I migliori ricevitori satellitari
Classifica ricevitori satellitari Prezzo
1 hd-line
Descrizione: [Perché l'alta qualità] – Il nostro ricevitore satellitare ha un elevato livello... Mostra altro
Mostra prodotto
2 hd-line
Descrizione: ⭐Dotato di tecnologia eccellente: il ricevitore satellitare HD Line 310 dispone ... Mostra altro
Mostra prodotto
3 I-Can
Descrizione: Decoder digitale satellitare ad Alta Definizione, veloce, performante, che dà ac... Mostra altro
Mostra prodotto
4 Humax
Descrizione: Ordinamento automatico dei canali (LCN) | Presa USB per collegare HDD esterni au... Mostra altro
Mostra prodotto
5 Strong
Descrizione: Ricevitore HDTV (1080p) per programmi digitali di TV Free-To-Air e radio via sat... Mostra altro
Mostra prodotto
6 Humax
Descrizione: Certificato Tivùsat HD | Certificato TivùOn | Abilitato a Tivùlink per l’accesso... Mostra altro
Mostra prodotto
7 Edision
Descrizione: Digital Combo ricevitore for DVB-S2, DVB-T2 e DVB-C H.265/HEVC | 1 X Satellite s... Mostra altro
Mostra prodotto
8 Anadol
Descrizione: ✅ ALTA DEFINIZIONE PER IL TUO HDTV - goditi immagini nitide sul tuo TV con il ri... Mostra altro
Mostra prodotto
9 I-Can
Descrizione: Satellitare free e tivùsat | Compatibilità con i servizi tivùon! | Portale Servi... Mostra altro
Mostra prodotto
10 DIGIQUEST
Descrizione: Telecomando 2 in 1 per controllare TV e decoder con un solo telecomando | Tesser... Mostra altro
Mostra prodotto

Cos’è un ricevitore satellitare?

Dobbiamo subito chiarire una cosa: la classiche padelle satellitari, quei piatti di solito di colore bianco che campeggiano nei balconi e nei tetti di tutto il mondo, senza un ricevitore sarebbe inutili. Per fare in modo che il segnale venga decodificato e inviato alle nostre TV sono necessari altri due elementi; un ricevitore satellitare  e un cavo dati. Attraverso questo articolo proveremo ad approfondire il tema, andando a passare in rassegna le caratteristiche più importanti da ricercare in un ricevitore per effettuare consapevolmente il miglior acquisto possibile.

Quanti tipi di ricevitore satellitare esistono?

  •  Ricevitori classici

Questo tipo di ricevitori sono i più comuni e prevedono che la parabola installata al di fuori della casa riceva il segnale, lo invii al ricevitore che ha il compito di trasformarlo in un formato audio/video in grado di essere proiettato e visto tramite la TV. Si tratta dei dispositivi più economici presenti sul mercato e anche per questo sono i più diffusi.


  • Ricevitori HD

Il funzionamento è del tutto analogo a quello che caratterizza un ricevitore classico, con la differenza che in questo il ricevitore proietta un’immagine in alta definizione. I canali che trasmettono con standard d’immagine elevati hanno bisogno di questo tipo di ricevitore altrimenti il segnale verrà codificato in maniera standard, con perdita quindi della qualità che li contraddistingue. In sostanza, per usufruire del segnale HD a livello satellitare occorre che tutti i dispositivi, quindi ricevitore e TV, supportino questo formato. Questo tipo di ricevitori salgono un po’ di prezzo, anche se la tendenza è al ribasso, ma permetto di vedere delle trasmissioni con una qualità video che è almeno dieci volte superiore a quella normale.


  • Ricevitore per canali criptati

Alcune emittenti che trasmettono via satellite vendono i contenuti trasmessi sulle proprie frequenze. Questo significa che gli stessi non potranno essere decrittati da un normale ricevitore come un normale canale free-to-air, ma ne occorrerà uno apposito, spesso dotato di ingresso per una smart card. In sostanza bisognerà sottoscrivere un abbonamento al canale e procurarsi un ricevitore apposito. Caso classico è quello delle Pay TV sportive o di cinema, molto diffuse negli Stati Uniti e in Europa.


  • Ricevitori/registratori digitali

Si tratta dei ricevitori meno diffusi in assoluto e spesso vengono associato ai canali a pagamento. Viene considerato l’apparecchio più valido attualmente in commercio e per questo motivo è anche nettamente il più costoso. La peculiarità di questi device è rappresentata dal fatto che non solo ricevono, decrittano e proiettano le immagini ricevute, ma danno la possibilità all’utente di mettere in pausa il programma che si sta guardando, mandarlo avanti/indietro, o addirittura rendono possibile la registrazione dello stesso, programmando le attività con cadenza giornaliera, settimanale o mensile. Per allocare i contenuti registrati questo tipo di ricevitore è dotato di memoria interna con dimensioni che possono variare anche di molto tra un modello e l’altro.

Quali sono le caratteristiche da considerare prima dell’acquisto di un ricevitore satellitare?

La presenza di ricevitori satellitari sul mercato è importante e ciascuno di essi presenta delle peculiarità tecniche da valutare. Sceglierne uno capace di soddisfare le proprie esigenze non è un compito arduo, ma partendo da un budget di riferimento e con le giuste conoscenze, il processo di scelta risulterà ancora più agevole. Ecco una lista delle caratteristiche da tenere in considerazione:


  • Ricezione del segnale radio: alcuni utenti potrebbero voler utilizzare il ricevitore non solo per la visione di programmi alla TV, ma anche per ascoltare musica trasmessa in canali appositi. Un apparecchio capace di ricevere anche il segnale radio darà la possibilità di farlo senza problemi. Si tratta di una caratteristica comune a molto device.


  • Porte USB: le porte USB sono presenti in alcuni apparecchi e permettono di connettere il ricevitore ad altri device come ad esempio un lettore mp3 o un computer, in modo da usare questi ultimi per trasferire il segnale sia audio che video al ricevitore stesso per sfruttare ad esempio un programma specifico. Sarà quindi possibile vedere sulla TV contenuti video, audio e fotografici.


  • Modalità multischermo: Questa funzione permette di ricevere il segnale satellitare e di trasmetterlo a più di uno schermo. Utile nel caso si abbiamo più apparecchi televisivi all’interno della stessa casa e si voglia ottimizzare la spesa. In termini generali, per il trasferimento del segnale video è preferibile un collegamento che permetta di preservare la qualità dello stesso, quindi tramite presa scart o cavo HDMI.


  • Connettività: Si tratta di una caratteristica di fondamentale importanza per utilizzare il ricevitore per sfruttare le risorse legate al live streaming, magari di eventi sportivi o di concerti. La connessione a internet può avvenire tramite collegamento diretto col router attraverso cavo ethernet, o per gli apparecchi più avanzati, tramite WiFi.

Qual è il prezzo di un ricevitore satellitare in Italia?

Il peso del prezzo in qualsiasi scelta è notevole e anche per l’acquisto di un ricevitore satellitare ha la sua importanza. Esistono tre fasce di prezzo che rappresentano i vari tipi di apparecchio. Quelli più economici vanno dai 30 euro sino a un massimo di 80. Per quelli che offrono più opzioni per la connettività sarà possibile arrivare al 150 euro, mentre per i device più avanzati e sofisticati si può arrivare tranquillamente a una spesa che sfiora i 200 euro.

Questo sito presenta informazioni acquisite anche attraverso terze parti. Non vengono espressi giudizi a favore o contro i prodotti che sono presentati. I dati contenuti nel sito sono di carattere puramente informativo. Non è possibile garantire la correttezza e la completezza dei dati, quindi non ci si assume la responsabilità per qualsiasi inconveniente che possa scaturire dall'utilizzo di questi dati. I Marchi e i diritti di Copyright appartengono ai propri rispettivi proprietari. Essendo un sito affiliato ad Amazon, guadagna attraverso la pubblicità dei suoi prodotti senza alcun costo aggiuntivo per l'utente.


© 2020