Top 10 I migliori Smartphone del 2021

Opzioni Considerate: 40
Paese: IT Flag Italia
Ultimo aggiornamento: maggio 2021
Criteri per la classificazione: Rapporto qualità-prezzo, Recensioni clienti, Popolarità, Affidabilità del brand

Nonostante la pandemia le case produttrici hanno continuato a sfornare nuovi modelli di smartphone durante tutto il 2020 e per i prossimi 12 mesi ci aspettano delle novità che si preannunciano interessanti. La compatibilità col 5g la farà da padrona, con i soliti upgrade in termini di autonomia, velocità di processore e di qualità fotografica nelle immediate retrovie.

Conclusioni

Pro

Contro

In merito a ReviewFinder
Cerchiamo i tuoi prodotti per te - la ricerca di prodotti e la lettura di recensioni sono il fulcro costante del nostro lavoro. Non disponiamo di nessun "algoritmo speciale" - il nostro team decide manualmente quali prodotti sono i migliori sul mercato, attraverso le recensioni di ognuno di questi. Guadagniamo solo se acquisti un prodotto attraverso i nostri link, e siamo determinati a ad assisterti per farti ottenere sempre il miglior acquisto possibile.
Reviewfinder è un sito supportato dalle visite. Quando acquisti attraverso i nostri link otteniamo una commissione di affiliazione senza alcun costo per te. Titoli, immagini, prezzi e bullet point dei prodotti provengono da amazon.
Tabella: I migliori smartphone
Classifica smartphone
1 Xiaomi Mostra prodotto su amazon
2 Xiaomi Mostra prodotto su amazon
3 HUAWEI Mostra prodotto su amazon
4 SAMSUNG Mostra prodotto su amazon
5 SAMSUNG Mostra prodotto su amazon
6 HUAWEI Mostra prodotto su amazon
7 SAMSUNG Mostra prodotto su amazon
8 HUAWEI Mostra prodotto su amazon
9 Xiaomi Mostra prodotto su amazon
10 Xiaomi Mostra prodotto su amazon

Le basi: cosa deve avere uno smartphone nel 2021?

L’utente medio anno dopo anno sembra avere la necessità di un nuovo modello anche già a pochi mesi dall’acquisto, nonostante quindi sia probabile che lo smartphone in uso sia ancora perfettamente funzionante e al passo coi tempi. La smania d’acquisto di nuovi modelli è più dettata dalla quantità sterminata di novità, spesso dotati di piccoli ed insignificanti upgrade, che da una reale necessità in termini di funzionalità e funzionamento del cellulare. E si si hanno remore per l’acquisto di tantissimi altri oggetti di consumo, per avere un telefonino di ultimissima generazione si è disposti a fare carte false e a privarsi di beni forse più importanti. E anche quest’anno non sono previsti stravolgimenti epocali.
Il problema della scelta è sempre più difficile, malgrado la rete pulluli di siti e di video che si concentrano su comparazioni e forniscano consigli, più o meno attendibili, su quale articolo scegliere e perché

Ecco in sintesi una lista di aspetti da valutare prima di effettuare l’acquisto di uno smartphone adeguato ai tempi per il 2021. Spesso di tratta davvero di piccoli dettagli visto che il livello qualitativo generale degli ultimi cellulari è talmente elevato che in qualsiasi modo di scelga, non si resterà mai completamente delusi.

Quali sono gli aspetti da considerare prima dell'acquisto di uno smartphone?

1) Sistema operativo

Per poter decidere il modello di telefonino perfetto per le proprie esigenze, bisogna fare una prima scrematura: scegliere il tipo di sistema operativo supportato dal telefono. Allo stato attuale la scelta è tra iOS, ossia Apple, e Android, presente invece in quasi tutti gli altri modelli. La flessibilità e possibilità di personalizzazione di questo tipo di sistema operativo ha la sola pecca di essere molto lento a livello di aggiornamento. Questo non avviene invece per gli Iphone che hanno aggiornamenti veloci e continui e inoltre hanno una gestione di aspetti rilevanti come quello della privacy e della sicurezza, sicuramente migliore.
I due sistemi operativi sono accomunati dall’usabilità, semplice e intuitiva. Si sceglie l’uno o l’altro per ragioni distanti da quest’ultimo aspetto, in sostanza. La scelta di un telefono Apple è più legata al comparto fotografico, all’hype che contraddistingue da sempre la marca e all’innovazione, anche se su quest’ultimo aspetto c’è stato un rallentamento dopo gli anni incendiari di qualche tempo fa. E anche nel 2021, a parte forse un nuovo aggiornamento di Android, non sono previsti particolari innovazioni che vadano ad intaccare l’usabilità e le caratteristiche dei due sistemi operativi.


2) La potenza e le capacità tecniche

Comprendere appieno le potenzialità di un cellulare è il secondo step per riuscire a fare la scelta più giusta. Quando parliamo delle performance di un device, ci stiamo riferendo in primis alle potenza del processore, alla RAM a disposizione e alla memoria interna. I processori più recenti sono sempre più veloci e performanti e avere uno smartphone che si rivela una scheggia quando lo utilizziamo ci permette di essere più produttivi, di affrontare un multitasking senza problemi e di far girare i giochi più pesanti senza rallentamenti. Il minimo di RAM che si dovrebbe avere in un device è di 6GB, ma qui la tendenza sarà verso un aumento della memoria virtuale, anche in considerazione dei processori sempre più performanti.  Un aspetto invece molto importante, più che per le prestazioni del telefono, per la gestione dei file al suo interno, è la memoria fisica. Il minimo di dotazione è di 32GB, ma questo tipo di memoria è ormai presente soprattutto nei cellulari entry level.  L’aumento dei pixel delle fotocamere porterà questa soglia verso i 64GB. Il consiglio per i fotografi incalliti è sempre lo stesso: non scendere al di sotto dei 128GB.


3) Durata della batteria

Nell’ultimo anno la capacità delle batterie si è attestata su un minimo di 4000mAh, con punto di oltre 5000, e questa tendenza al rialzo verrà confermata anche per il prossimo anno, con la categoria dei battery phone che andrà quindi a rimpolparsi. Avere una batteria duratura e affidabile vi permetterà di concludere la giornata senza problemi, soprattutto se il device viene sottoposto a stress continui, o se si è in viaggio e il fattore roaming va ad incidere sui consumi. Alla durata della batteria va associato il discorso legato a quanto la stessa ci metta a caricarsi. Altra caratteristica che andrà a confermarsi sarà quella del fast-charge, con caricabatterie sempre più potenti in grado di permette una ricarica completa in poco più di mezz’ora.


4) Comparto fotografico e video

Tutti vogliono uno smartphone in grado di fare delle foto degne di nota, non è certo un segreto. Ma attenzione, non fissatevi sui valori esagerati dei megapixel, perché il cellulare che fa le foto migliori è dotato di un comparto fotografico capace di combinare vari aspetti, tra i quali anche la risoluzione, l’apertura focale, la gestione della luminosità e tanti altri ancora. Ma migliorare le prestazioni già elevate di alcuni device non sarà cosa semplice anche perché introdurre nuova tecnologia all’interno di spazi così ridotti è praticamente impossibile. In alcuni modelli Samsung sono stati introdotti modelli di lenti più lunghe e sottili, e Apple pare sia pronta a lanciare sul mercato una tecnologia periscopica

Per quanto riguarda i video, bisogna considerare sia la risoluzione che il frame rate. Una combinazione standard è ad esempio quella che prevede un 4K a 60 frame per secondo. Sarebbe meglio testare il telefono prima dell’acquisto, ma spesso questo non è possibile


5) Design e schermo

L’aspetto estetico dello smartphone non sarà quello più rilevante in termini di prestazioni, ma è quello che spesso incide più di tutti in sede di scelta, anche se oramai non esiste un modello che spicchi in termini di originalità di linee sugli altri. Sulle dimensioni possiamo soltanto confermare che la tendenza è quella che va verso la costruzione di device raramente al di sotto dei 6 pollici, non ideali certo per mani piccole o per chi ama operare con una sola mano, ma che però consente di avere un apparecchio con una usabilità maggiore quando si vedono video e si fanno foto.
Dal lato costruttivo, utile la distinzione tra cellulari costruiti con materiali più nobili e duraturi, rispetto a quelli più plasticosi e cheap. Lo schermo è l’unico aspetto che non varia tanto in base alle fasce di prezzo, e quasi sempre comprende un gorilla glass con una resistenza davvero elevata.
Ci sono invece delle differenze, e anche notevoli sulla qualità del display stesso. I device che montano schermi AMOLED, garantiscono delle immagini più cariche di toni scuri e colori più vibranti, con una usabilità maggiore sotto la luce del sole. Gli schermi LCD da par loro, pur offrendo delle prestazioni notevoli, soprattutto in caso di Ips, sono spesso più luminosi, ma tendono ad avere un angolo di lettura più limitato e a patire sotto la luce del sole.

Nel 2020 i folding phone hanno provato a muovere i primi passi sul mercato, con una priorità: aumentare la longevità senza rompersi dopo pochi mesi. Il prezzo è ancora proibitivo ma c’è da aspettarsi che anche in questo segmento la tendenza porterà a una riduzione del costo di questi device, in modo da renderli più alla portata per tutti. E se uno degli aspetti che ha fatto storcere il naso su questo tipo di telefono è il suo spessore, pare che LG sia pronta a rivelare grosse novità da questo punto di vista.


6) Supporto al 5G

Il 2020 doveva essere l’anno della definitiva esplosione del 5G, ma per un motivo o per l’altro questo è avvenuto solo in parte. Le difficoltà a livello tecnico, create più che altro da un aumento delle prestazioni e delle velocità di connessione anche in 4G, hanno fatto arenare il nuovo standard che allo stato attuale non apporta dei miglioramento decisi rispetto al suo predecessore. Ma la pandemia anche qui ha avuto il suo peso rallentando l’espansione della nuova rete e dell’attribuzione delle licenze. Le cose dovrebbero andare a migliorare in questo 2021 anche se si ipotizza che la vera consacrazione per il 5G possa arrivare quando le nostre vita avranno modo di tornare alla normalità.

 

7) Rapporto qualità-prezzo

Il prezzo è sicuramente un fattore cruciale che determina spesso una scrematura consistente tra i vari modelli, e questo tenderà al contenimento della spesa, complici anche le difficoltà economiche della fascia meno abbiente della popolazione. I telefoni entry level capaci di buone prestazioni continueranno a fare numeri importanti e ad accontentare milioni di persone in tutto il mondo. Ma come continuiamo a ripetere, non bisogna fare l’errore di soffermarsi soltanto sull’esborso finale, ma bisognerebbe tenere in considerazione anche i costi di mantenimento, legati ad eventuali riparazioni, e perché no, anche la possibilità di rivendita dello stesso, in modo da ammortizzare un’eventuale acquisto futuro.


 

Qual è il prezzo di uno smartphone in Italia?

Il prezzo di uno smartphone varia in base alle caratteristiche che lo contraddistinguono e alla marca del produttore. Se per i melafonini i prezzi rimarranno invariati con piccoli ritocchi verso l’alto, per gli Android, come detto, la tendenza sarà verso il contenimento dei costi. Il prezzo di partenza per un cellulare di tutto rispetto continuerà a scendere o rimarrà invariato con dotazioni sempre più di alto livello, grazie anche alla forte concorrenza in quel segmento di mercato, attestandosi attorno ai 130-150 euro. Per un fascia media invece bisognerà spendere una somma minima di 300 euro sino ai 600 euro per i brand più rinomati. Il consiglio è di aspettare qualche mese prima di procedere all’acquisto perché il prezzo iniziale tende a scendere rapidamente, e soprattutto in alcuni periodi dell’anno, si possono fare dei super affari, portandosi a casa degli smartphone di livello alla metà del prezzo di listino.

Questo sito presenta informazioni acquisite anche attraverso terze parti. Non vengono espressi giudizi a favore o contro i prodotti che sono presentati. I dati contenuti nel sito sono di carattere puramente informativo. Non è possibile garantire la correttezza e la completezza dei dati, quindi non ci si assume la responsabilità per qualsiasi inconveniente che possa scaturire dall'utilizzo di questi dati. I Marchi e i diritti di Copyright appartengono ai propri rispettivi proprietari. Essendo un sito affiliato ad Amazon, guadagna attraverso la pubblicità dei suoi prodotti senza alcun costo aggiuntivo per l'utente.


© 2021